Fatturazione Elettronica

+1 voto
435 visite

Regione Lazio: piattaforma fatture elettroniche, prevede conservazione sostitutiva?

La Regione Lazio, dal luglio 2014 ha avviato il processo di accettazione fatture solo in formato elettronico permettendo ai propri fornitori di : 

  • inviarle tramite lo SDI
  • inviarle caricandole direttamente sul portale regionale laziale.

 

Pur navigando sul sito della Regione Lazio, non ho trovato (SALVO ERRORE ) la precisazione che tutte le fatture caricate direttamente dai fornitori sul suo portale saranno (oltre che canalizzate allo SDI ) anche messe in conservazione sostitutiva.

Poichè preferisco non dare nulla per scontato, chiedo :

sapete confermarmi tale aspettativa, indicandomi anche le fonti?

Se non erro nell'ultimo web in air dello scorso venerdi 27/3 la domanda era stata posta ed aveva avuto risposta positiva......ma non ne sono assolutamente sicuro, soprattutto perchè non ne trovo evidenza sul sito regionale.

 

Grazie 

quesito posto 31 Marzo 2015 in Fatturazione Elettronica da MENOCARTA (390 punti)
modificato 1 Aprile 2015 da Eleonora Bove

1 Risposta

0 voti
La ricezione delle fatture indirizzate alle Pubbliche Amministrazioni della Regione Lazio, che hanno sottoscritto l'accordo del Sistema Pagamenti, è stato pensato e realizzato unicamente per canalizzare, attraverso la propria piattaforma, le fatture elettroniche (solo in tracciato FatturaPA) trasmesse dai fornitori/cedenti delle PA (anche appartenenti al servizio sanitario) che sono poi trasmesse al Sistema di Interscambio.

Non è previsto alcun servizio di conservazione sostitutiva a norma, che pertanto dovrà essere gestito autonomamente da ogni singolo fornitore (e PA).

(Rif.to: Delibera di Giunta regionale n. 326 del 3 giugno 2014)
risposta inviata 1 Aprile 2015 da Daniele Tumietto (14,550 punti)