Fatturazione Elettronica

+1 voto
2,786 visite

Registrazione di una nota di credito a rettifica di una fattura elettronica rifiutata

Buona sera. Sono il responsabile amministrativo di una società a partecipazione pubblica , di un ente locale. La società è soggetta a ricevere le fatture elettroniche nel formato PA in quanto è inclusa nell'elenco ISTAT, tra le società che consolidano con il bilancio dell'ente.

Ciò premesso, espongo la mia domanda : la società ha rifiutato una fattura elettronica da parte di un fornitore, in quanto erroneamente fatturato secondo la normativa dello split payment. Successivamente il fornitore anziché riemettere la fattura senza l'annotazione dello split payment, ha emesso una nota di credito a storno della fattura. Questa doveva essere anche da noi rifiutata, ma per errore si è accettata. Ciò determina che venga registrata in contabilità. Considerato che la fattura di origine non è stata accettata, per compensare la nota di credito cosa conviene fare? Farsi rimandare la fattura dal fornitore? Oppure fare una nota di variazione interna?

Grazie

Paolo Paladino
quesito posto 9 Luglio 2015 in Fatturazione Elettronica da Paolo Paladino (180 punti)

2 Risposte

+1 voto
Premetto che mi sembra opportuno che la pubblica amministrazione,in caso di rifiuto di una fattura, precisi oltre al motivo del rifiuto se ha registrato la fattura in contabilità e il comportamento richiesto al fornitore (emissione nota di credito, emissione nuova fattura con la stessa numerazione, ecc....).
In mancanza di pareri qualificati provo ad esprimere qualche riflessione, evidenziando però che non sono un esperto contabile.....
Nel caso prospettato se la fattura non è ancora stata registrata in contabilità non la registrerei e la rifiuterei tramite canali tradizionali, ad esempio via PEC.
Se invece è già stata registrata in contabilità la neutralizzerei con una nota di variazione interna.
In entrambi i casi occorre aggiornare lo stato della nota di credito nella Piattaforma di certificazione dei crediti: in realtà non so come la PCC gestisca l'anomalia di una nota di credito relativa ad una fattura respinta!
L'ipotesi di richiedere l'emissione di una fattura per "stornare la nota di credito" mi sembra difficilmente percorribile.
Da valutare invece la possibilità di registrare in contabilità la fattura che aveva rifiutato, se il suo sistema contabile glielo permette..... Da un punto di vista logico mi sembrerebbe la soluzione più pulita.....
risposta inviata 14 Luglio 2015 da Gianlazzaro Sanna (30,790 punti)
0 voti
Buongiorno Paolo, ha provato a leggere le risposte a questa domanda?

http://rispondipa.it/301/nota-credito-su-fattura-scartata-da-pa

Ci faccia sapere se pensa siano sufficienti
risposta inviata 9 Luglio 2015 da Tommaso Del Lungo (4,420 punti)