Fatturazione Elettronica

+1 voto
6,292 visite

La data di scadenza indicata nella fattura pa potrebbe non coincidere con l'effettiva scadenza del documento

I termini di pagamento decorrono dall'arrivo della fattura, ma nella fattura è possibile indicare la data di scadenza che potrebbe non coincidere con l'effettiva data in quanto, se ad esempio emetto fattura datata 30 giugno con scadenza 30 giorni data fattura fine mese (e quindi 31 luglio) ma la notifica RC da parte di SDI arriva il 2 luglio, automaticamente la scadenza "slitta" di un mese, creando così un'incongruenza con quanto indicato sul documento. La mia considerazione è corretta? se lo fosse, come suggerite di comportarci? omettiamo la data di scadenza sul documento non essendo campo obbligatorio? la lasciamo comunque senza porci problemi?
quesito posto 30 Giugno 2015 in Fatturazione Elettronica da sonia75 (280 punti)

1 Risposta

+2 voti
Risposta migliore
La data di scadenza del pagamento è un campo opzionale e può tranquillamente essere omessa. Ha solo un valore indicativo, anche perché, come giustamente osservato, raramente è possibile stabilirla con certezza a priori.

La PA può indicare, eventualmente correggendo la data riportata in fattura, l'effettiva data di scadenza del pagamento nella Piattaforma di certificazione dei crediti.

In ogni caso la PA ha l'obbligo di segnalare sulla Piattaforma di certificazione dei crediti i debiti scaduti entro il giorno 15 del mese successivo alla scadenza.
risposta inviata 30 Giugno 2015 da Gianlazzaro Sanna (30,790 punti)
Selezionata 6 Luglio 2015 da Tommaso Del Lungo